Care lettrici e lettori fedeli, il conteggio di Net-parade,ogni mese, parte da zero. E' mia intenzione posizionare il mio BLOG nel punto più alto possibile delle classifiche. Per farlo ho bisogno del vostro aiuto. Cliccate sul banner qui sopra. Non occorrono dati personali, basta cliccare su "sì, confermo il voto"...SI PUO' FARE OGNI ORA! GRAZIE!

giovedì 11 agosto 2016

11/08/2016 Giovedì mattino... Quel concerto con le stelle...

Buon giorno...


Sono passate quasi due settimane da quel giorno in cui, con molta felicità, tornai a Casale Monferrato, la 'mia' città, per fare di nuovo Musica...tra la mia gente...con alcuni dei miei allievi della mia ex scuola...
Perché scrivo solo ora?
Beh...per più di un motivo...
Il primo è legato ai miei impegni... Subito dopo il concerto è iniziata la fase finale del concorso per i futuri docenti di Musica delle scuole italiane... Per un'intera settimana sono stato impegnato, dalle 7 del mattino alle 19 di sera in interrogazioni e  riunioni della commissione...
Il secondo motivo riguarda la mia salute... La sera del concerto a Casale Monferrato, pur conoscendo benissimo la situazione "zanzare" di quella meravigliosa città, ho sottovalutato il problema e non mi sono protetto con creme e altro... Vedevo tutto il resto del mondo che faceva la doccia con l'Autan e ogni ben di Dio... Mi spiaceva in effetti far morire le simpatiche bestioline di AUTAN-ASIA (ah ah ah ah ah...lasciatemi ridere un po')...credevo, inoltre, che le centinaia di zampironi avrebbero fatto il loro ottimo lavoro... Aggiungo che il concerto-conferenza (di cui presto vi parlerò) è stato tenuto completamente al buio. Io e Marco Pesatori eravamo appena visibili grazie al riflesso azzurro della bellissima piscina della "Canottieri"...


Ebbene...sappiate che un esercito di zanzare, probabilmente arrabbiate e deluse da tante persone "immangiabili", si sono accanite sul povero pianista...
Non ho avuto modo di contare con esattezza il numero di punture... Per darvi un'idea della mia situazione vi farò vedere qualche centimetro quadrato del mio corpo...scelgo il polpaccio...


Sappiate che tutto il resto del corpo era così...
Dunque, per proseguire, quei simpaticissimi animaletti mi hanno provocato una sorta di Shock anafilattico, gli effetti del quale sono stati aggravati dal mio indebolimento portato dalla donazione di sangue (come se non ne avessi già dato troppo alle zanzarine deliziose) che ho fatto 48 ore dopo il concerto...
Insomma...tra problemi di salute, indebolimenti vari e lavoro continuo (senza pausa pranzo) al concorso docenti, capirete bene che non ho avuto la forza di scrivere POST...che rischiavano, pure, di diventare POSTUMI...
Ora, a bocce ferme, e bolle sgonfiate (non sparite...purtroppo le simpatiche canaglie mi hanno lasciato tanti di quei segni che potrei risultare, a uno sguardo distratto, un accanito amante dei tatuaggi), posso raccontarvi le mie emozioni nei confronti del concerto della "Canottieri"...


E' stata un'emozione incredibile quella provata da me quella sera, una splendida nottata di fine luglio carica di stelle, non ancora cadenti...stelle lette magnificamente dal mio compagno di Viaggio Marco Pesatori, l'esperto di Repubblica in fatto di Astrologia, stelle e universo...


Marco Pesatori, personalità davvero brillante e competente, non è il solito astrologo da rotocalco patinato...uno di quelli che ogni giorno scrive a tutte/i si cosa deve fare dal mattino alla sera... Il nostro è un vero scienziato...e un vero artista... Sa parlare di stelle, costellazioni e segni zodiacali senza mai cadere nel banale e nello scontato...sa dare una lettura veramente importante delle caratteristiche psicologiche e caratteriali di ognuna/o di noi... Ogni volta che ha detto qualcosa sul mio segno, la Bilancia, io non ho potuto dire altro che: "è vero"...
Perché, come mi ha spiegato Marco Pesatori prima della nostra serata stellare, l'Astrologia è una scienza esatta...lontana dalla chiromanzia...dalla superstizione e dai giochetti superficiali che spesso si vedono fare da astrologi della TV...


Io, per quanto mi riguarda, ho cercato di dare il suono alle armonie delle sfere celesti... Ho scelto alcuni brani dal variegato mondo dell'arte dei suoni...dal Preludio Op.28 n.15 di Chopin...all'aria sulla quarta corda di Bach...alla mia "Infinito"...e via dicendo... Ho cercato di riassumere nei suoni, i segni divisi nei quattro elementi della Terra: Aria, Acqua, Terra e Fuoco...
Marco Pesatori, esperto anche in campo musicale (non a caso le sue pagine astrologiche sul magazine "D" di Repubblica sono sempre costellate di consigli musicali per ogni segno zodiacale), ha contrappuntato con le parole, interagendo anche al pianoforte e con i miei strumentini, portati apposta per l'occasione... 
Già perché, in una serata così importante, ho messo in campo tutti i miei "pezzi" migliori: RED, il mio Piano Toy a mezza coda della Kawai, la mia sfera celeste tascabile, la mia giostra di campane, i miei aggeggi per solleticare le corde del bellissimo pianoforte Yamaha che ho avuto l'onore e il piacere di suonare...



E poi c'erano loro... Ester, Francesco e Gabriele, la mia ex allieva e i miei ex allievi del "Balbo", ragazzi giovani ma bravissimi...con i quali, nell'ultimo anno di mia permanenza nella città monferrina, ho realizzato tantissimi spettacoli... Ragazzi che, anche ora che non sono più in quella città, continuo a incontrare...grazie alla magia del teatro, della Musica e della vita...




Sono stati bravissimi...hanno letto e intepretato di fronte a un pubblico numeroso, attento e divertito, passi che ho selezionato dal repertorio poetico meraviglioso di Emily Dickinson... La grande artista della parola ha dedicato dei versi stupendi agli elementi della terra... E' stato facile, quindi, immaginare di riproporli in quella meravigliosa serata... 
Ringrazio la dirigenza della "Canottieri" di Casale Monferrato per avermi invitato al bellissimo evento, in particolare l'amica Alessandra Icardi, artefice dell'evento...ricco di stelle e cose belle...

Buona giornata...




venerdì 5 agosto 2016

05/08/2016 Venerdì pomeriggio... Un posto sicuro in prima fila!

Buon pomeriggio...


Ecco la notizia che ci voleva!
Il film "Un posto sicuro", del grandissimo regista e amico Francesco Ghiaccio, il bellissimo lavoro di cui mi onoro di aver scritto e realizzato la colonna sonora, approda in TV! 
Beh...per il momento in quella a pagamento... 
Per dirla tutta, il film arriva proprio in questi giorni sul canale "On Demand" di Sky... 
Il capolavoro di Francesco Ghiaccio sarà trasmesso fino al 29 ottobre su "Primafila"...il che significa che, nella TV (già) a pagamento, si potrà  vedere il "nostro" film pagando i canonici (e ulteriori) 3,90 euro. In sostanza è il costo del noleggio di una vecchia videocassetta...
La cosa bella è che da oggi, e sino alla fine di ottobre, un pubblico molto più vasto potrà vedere "Un posto sicuro"... E' questa la strada dei nuovi lavori cinematografici... Sei/otto mesi dopo l'uscita in sala approdano alla TV "On Demand"...a seguire giungono nei palinsesti della Pay TV "normale"...in ultimo vengono programmati nei canali della TV nazionale...
Dopo i mesi "magici", in cui abbiamo visto rinascere "Un posto sicuro" (acclamato, premiato, visto e programmato in tantissime sale italiane), ecco la giusta consacrazione dei media...
"Maltrattato" dalla distribuzione, che nei giorni della sua uscita (era il 3 dicembre del 2015) gli ha concesso pochissimi giorni di programmazione nei cinema nazionali, "Un posto sicuro" è tornato infatti prepotentemente alla ribalta sin dai primi mesi del 2016 grazie al continuo interesse dei cineforum, dei club, delle sale italiane e dei festival cinematografici che lo hanno fortemente voluto sui loro schermi... "Un posto sicuro" ha conosciuto una seconda giovinezza, alla faccia dei "cinepanettoni" che hai tempi della sua uscita imperavano e sbancavano i botteghini di ogni cinema del nostro paese.
Da allora è stato un continuo passa parola, un tam tam meraviglioso che ha portato migliaia di spettatrici e spettatori a vedere la storia bellissima e drammatica di Luca, Eduardo e del meraviglioso popolo casalese, alle prese con  il loro dolore e il loro infinito orgoglio scaturiti dalla mai sopita guerra contro l'Eternit e l'amianto...
Prevedo tanti altri successi per questa fondamentale opera prima di Francesco Ghiaccio... La credibilità di quanto affermo in questo POST è legittimata dal fatto che un coro unanime di consensi si è elevato da coloro (e sono tanti...tra pubblico e addetti ai lavori) che da otto mesi acclamano e sostengono "Un posto sicuro"...
Avanti così...Francesco...avanti...così...il tuo futuro è... SICURO!

Buona giornata...


domenica 31 luglio 2016

31/07/2016 Domenica pomeriggio...il tempo corre...troppo

Buon pomeriggio...

Domenica...una domenica di mezza estate...una delle poche normali in questo periodo che dovrebbe essere di vacanza...se questa fosse, appunto, un'estate normale...
... Dopo il corso di Cesana la vita è tornata a (s)correre tranquilla...per modo di dire... Appena tornato, mi sono buttato a capofitto sul pianoforte... Pochi giorni dopo (ossia il venerdì appena passato) avrei avuto il concerto astrologico, in condivisione con il bravissimo giornalista di Repubblica, Marco Pesatori... Non avevo ancora studiato nulla di quel programma... Il venerdì precedente, nel pieno del corso sui monti torinesi, avevo tenuto a battesimo le "mie" quattro stagioni, con ACROSS DUO...ad Albissola Superiore... Ricordo ancora quel viaggio, andata e ritorno...220 chilometri verso il mare...altrettanti verso i monti...in mezzo prove chilometriche e concerto...
Oggi, alla vigilia della ripresa dei lavori della commissione del concorso per docenti di Musica, mi ritrovo a pensare che, come sabbia fine, i miei giorni stanno scappando via dalle mie mani...
Il mio amico Lu(c)cio, dono delle mie care allieve del Liceo Musicale a Cesana, ha avuto tempo di simpatizzare con i suoi nuovi amici... 


E' lì...in mezzo ai suoi simili... 


Sembra un secolo che mi è stato donato...invece sono "solo" passati quindici giorni, una settimana di corso di pianoforte, due concerti e tantissime ore di studio al mio adorato strumento...
Domani, come ho appena scritto, riprendono i lavori della commissione del concorso per i futuri docenti di Musica della scuola italiana... Da domani, per giorni, dal mattino alla sera, un bel po' di candidate/i sosterranno la prova orale...l'ultima... Non ci saranno più le mie adorate e i miei adorati allievi del Liceo Musicale...il protocollo ministeriale non lo prevede...
La mia testa, però, è già altrove...avanti nei giorni...a quando si aprirà la finestra del Provveditorato agli studi di Alessandria per fare di nuovo richiesta di utilizzo (come negli ultimi due anni) presso il Liceo Musicale "Plana"...
La mia testa è ancora più avanti...ai prossimi concerti... A settembre riprenderanno...e saranno anche importanti...
Ci sarà il tempo per parlarne...
Già...il tempo...
Abbiamo davvero tutto questo tempo di fronte a noi? Oppure questo correre delle lancette è solo un concetto astratto? Il tempo (s)corre davvero o, in realtà, siamo immobili in una dimensione che ci gira intorno in un universo che più mi sforzo di capire più mi confonde le idee?
L'unico antidoto a questa spada di Damocle che ci porta inesorabilmente a trasformarci è lasciare più tracce possibili... Per quanto mi riguarda io cerco di lasciarle sulla carta pentagrammata...sperando che quei segni, di varia natura e di vario significato, restino davvero...soprattutto nel cuore e nella mente di chi arriverà dopo di me...
Già...si passa e si va oltre...e intanto la Musica aleggia su ogni tortuosa curva della nostra brevissima esistenza...

Vi lascio un ricordo dei giorni di Cesana Torinese... L'esecuzione di uno dei celeberrimi brani, "He's A Pirate", della colonna sonora dell'altrettanto leggendario film Holliwoodiano: "I pirati dei Caraibi"... Quelle note sono state ravvivate dalla giovanissima età delle esecutrici e degli esecutori... Bravissime/i davvero...
Così diverse/i per età...così uguali in quel coro di strumenti dell'anima...



Buona giornata...

mercoledì 27 luglio 2016

27/07/2016... Mercoledì sera... nel prossimo concerto vi farò vedere le stelle...

Buona sera...

Terminato il duro (e bellissimo) lavoro di Cesana Torinese, eccomi di  nuovo qui, immerso nel mio mondo...fatto di impegni...concerti...Musica...
Quasi all'ultimo minuto vi segnalo il prossimo evento che mi vedrà protagonista... Si tratta di una serata particolare, decisamente interessante. Il titolo è...beh...inutile scriverlo...guardate la locandina qui sotto...



In definitiva avrò l'onore di dividere l'impegnativo incarico di parlare degli astri e dei dodici segni zodiacali con il grande esperto del quotidiano "La Repubblica", Marco Pesatori. Quest'ultimo, dall'alto della sua grande competenza, entrerà nello specifico dell'argomento approfondendo gli aspetti più significativi di ogni segno zodiacale...io, dal canto mio, cercherò la chiave musicale giusta per descrivere gli stessi segni, raggruppati in base ai quattro elementi del nostro pianeta: acqua, aria, fuoco e terra...
Sto ancora elaborando gli ultimi pensieri... Anticipo che, accanto a qualche brano mio, dovrei eseguire, secondo il mio personale modo di "ri-leggere" le grandi opere, brani di Bach, Chopin e Gershwin...
Stanno già uscendo alcuni articoli al riguardo...eccone uno...


La cosa interessante è che la Società Canottieri, dimostrando grande sensibilità e attenzione per i cittadini casalesi, non ha rivolto l'appuntamento ai soli soci bensì a tutti coloro che vorranno partecipare...
Per prenotare la cena o segnalare la presenza alla  conferenza-concerto, dovete telefonare al seguente numero: 0142:453071.
Inutile dire che sono felicissimo ed emozionato di tornare nella 'mia' Casale...di questo ringrazio tantissimo la Società Canottieri per la possibilità datami e, in modo particolare, la signora Alessandra Icardi...
A seguire troverete il LINK dell'evento... Cliccateci sopra e, se vi va, mettete un bel 'parteciperò'...


Buonissima serata

sabato 23 luglio 2016

23/07/2016 Sabato pomeriggio... Le mie quattro stagioni...ieri...ad Albisola...

Buon pomeriggio...


Che dire...
...ieri c'è stato il debutto ufficiale delle mie "quattro stagioni"...scritte in quindici giorni, dal 13 al 28 giugno, per ACROSS DUO che le ha proposte ieri in prima esecuzione ufficiale nella meravigliosa Villa Gavotti di Albisola Superiore...
E' stata un'emozione straordinaria...soprattutto perché il pubblico, durante e dopo il concerto, ha dimostrato davvero di aver compreso e apprezzato il duro lavoro di destrutturazione e di introspezione psicologica che ho fatto nelle pagine dei capolavori vivaldiani...
Non ho mai avuto così tante persone in coda, al termine del concerto, ad spettarmi per ringraziarmi e comunicarmi a caldo le loro impressioni...
E, in effetti, le mie "quattro stagioni" sono decisamente autobiografiche...piene di momenti molto intensi e profondi dal punto di vista esistenziale...
Dal punto di vista costruttivo, le mie pagine sono molto coese... I pochi giorni impiegati per scriverle hanno giocato a vantaggio dell'unità formale...
Per il resto...le mie note...quelle che trafiggono e oltrepassano le originali, sono sincere...raccontano di me...e...credo...della vita di noi piccoli esseri di questa martoriata terra...un mondo in cui non smettiamo di farci del male...
Così, come mi ha detto una delle spettatrici al termine del concerto di ieri sera, le "mie" quattro stagioni" sono volate in un soffio...come, purtroppo, succede per la nostra vita... E, d'altra parte, la mia opera parla proprio di questo...della mia...della nostra vita...
Un ringraziamento speciale al mio caro amico, e socio, Claudio Gilio, che con la sua viola ha dato vita alle note che ho pensato per lui...
Grazie infinite poi alla famiglia Gavotti - Della Rovere, cordialissima e competente padrona di casa...
Un grazie sincero e riconoscente alle tantissime persone che sono giunte a villa Gavotti da ogni parte della Liguria e del Piemonte...in modo particolare un grazie grande ai miei amici acquesi, casalesi e ai miei amici savonesi che mi seguono a ogni passo musicale che compio...

Ecco qualche scatto...un racconto per immagini che non smette di emozionarmi...
Grazie a Marcello per l'infinito e ottimo reportage effettuato...


























Amo il mio lavoro...e lo sapete...

Buona serata...

giovedì 21 luglio 2016

21/07/2016 Giovedì mattino... Cesana...i primi, bellissimi, tre giorni...

Buon giorno...

Domenica pomeriggio, sul volgere della sera, mi sono ritrovato a Cesana Torinese, carico di cose da fare... Di lì a poco sarebbe iniziato il corso di perfezionamento musicale, organizzato dalla efficientissima Associazione Hathor Alessandria... Sono arrivato in loco con in testa anche tante altre cose: il debutto del concerto con le "mie" stagioni, il programma da preparare per il concerto "astrologico" del 29 luglio, i programmi per i concerti autunnali...insomma...un mare di pensieri riempivano il mio cervello, temporaneamente trasferitosi al fresco, nelle splendide montagne piemontesi...
Cristina, Greta, Lara e Martina, mie ottime allieve del liceo musicale di Alessandria, iscritte al corso estivo, mi hanno chiesto di andare un attimo con loro... Mi sono chiesto: "non ci sarà mica già un problema?"... Invece no...le quattro adorabili ragazze mi hanno fatto un regalino...questo...


Lo straordinario di questo gesto e che le mie amorevoli allieve, pur essendo in vacanza, non si sono dimenticate di me... Sono queste le cose che riempiono il cuore...insieme alle meravigliose note che, insieme, riusciamo a creare...
Ho chiamato il mio nuovo amico Luc(c)io...


Dopo pochi attimi il corso è iniziato e tutto l'entusiasmo di questi giovani musicisti si è riversato nelle aule, nei giardini, in ogni struttura  della bella residenza aplina "Pier Giorgio Frassati" che ci ospita...
Della bellezza, artistica e umana, che ha preso vita nei primi giorni di corso (durissimi, bellissimi  e con pochissimi tempi morti) vi ho raccontato nei brevi video che ho pubblicato nelle mie pagine Facebook...alla quale rimando...
...Ecco i LINK




Il resto del racconto lo lascio alla selezione di fotografie che troverete qui sotto... Riguardano i primi tre giorni di corso...



































































A dopo...

Buonissima giornata...