Care lettrici e lettori fedeli, il conteggio di Net-parade,ogni mese, parte da zero. E' mia intenzione posizionare il mio BLOG nel punto più alto possibile delle classifiche. Per farlo ho bisogno del vostro aiuto. Cliccate sul banner qui sopra. Non occorrono dati personali, basta cliccare su "sì, confermo il voto"...SI PUO' FARE OGNI ORA! GRAZIE!

mercoledì 1 novembre 2017

01/11/2017... Mercoledì mattina... Ognissanti...Oggi i Cimiteri saranno pieni...ma i "miracoli" avvengono quando non c'è nessuno...

Buon giorno...


I cimiteri sono luoghi pieni di sentimenti...
Ognuno ci legge ciò che vuole...ognuno li frequenta come può...
C'è chi non ci va mai...
C'è chi ci va spesso (io sono uno di quelli)...
C'è chi ci va solamente nei giorni "comandati"...
Ecco...oggi è uno di quei giorni... 
Quelli come me, che si recano in quei luoghi per respirare quell'aria di serena disperazione che solo un cimitero sa donare, è meglio che oggi se ne stiano alla larga da quelle temporanee mete di ipocriti pellegrinaggi dal profumo di crisantemo...
E' da una settimana che (come ogni anno in questo periodo) mi avvicino a fatica al luogo in cui riposa parte del mio passato...
Il cimitero è "bello" solo quando è animato dalle anime dei loro abitanti abituali...ed è frequentato da pochissimi vivi che si avvicinano a quei viali ghiaiosi e silenziosi con lo stesso rumore che fanno i rimpianti attutiti dal tempo... Altrimenti no...non vale la pena investire il nostro tempo alla ricerca di quei ricordi inesorabilmente calpestati da migliaia di passi incuranti dell'altrui concentrazione in cerca di sintonia con il battito della speranza e della fede...
Qualche giorno fa, uno degli ultimi di desolante e bellissima solitudine cimiteriale, ho inciampato in uno sguardo insolito e, per questo, inatteso...
Prima di raccontarvelo vi faccio una domanda: "credete nei segni"?
Io sì...anche se quello di quel giorno non so decifrarlo...
Forse ciò che ho visto è frutto di una semplice coincidenza... D'altra parte anche le coincidenze non capitano mai per caso...secondo me...
E' il caos delle cose che crea il caso... 
Qual è il confine della casualità e della causalità...terrena o ultraterrena?
Cos'è reale e cosa non lo è?
Insomma...mentre camminavo tra quelle centinaia e centinaia di nomi e fotografie che tanto raccontano attraverso occhi d'altri tempi - occhi che sembrano comunque sempre fissarti-, mi sono sentito ancora più osservato...
Era uno sguardo, quello appena incontrato, mai visto...diverso dagli altri...proveniente dal basso...dalla zona che, di solito, pertiene ai piedi...


Da quella pavimentazione, un po' sporca e un po' pulita...con tracce d'acqua e orme armate da passi veloci, è spuntato un volto...un viso di uomo, semi nascosto ma non così tanto da non apparirmi concreto...


Certo...sarà stata la combinazione di segni "terreni"...però, devo dirvi, in quella fascia oraria a cavallo tra il giorno e la sera, quello sguardo tra il severo e il sereno, mi ha piuttosto colpito...
"Credete nei segni?"...torno a chiedervi...
Ad ogni modo...ogni aspetto "curioso" del nostro incedere è da osservare con attenzione e rispetto...perché, in fondo, noi di questa vita non sappiamo molto...dell'altrove meno ancora...
...
Tutto qui...

Buonissima giornata a tutte/i...

lunedì 9 ottobre 2017

09/10/2017... Lunedì mattina...a bocce ferme...

Buon giorno...

Prima di leggere guarda il video del nostro FLASH MOB...


Prima di partire per una nuova lunghissima giornata di lavoro mi fermo un istante per fare una considerazione sul Flash Mob di venerdì, manifestazione di respiro nazionale, direi universale, posto in essere dalle allieve e dagli allievi dei licei musicali italiani...
Alle porte di un nuovo giorno mi piace  condividere il mio pensiero con voi...a stretto giro di POST... 

Sono state decine le città coinvolte dall'evento nel nostro articolato e bellissimo territorio nazionale... La partecipazione di studenti, docenti e genitori è stata davvero imponente...ovunque...


Il pubblico "estraneo" alle nostre argomentazioni è diventato subito una cosa sola con noi, "attori" di un evento direi unico nel suo genere... Il successo dell'iniziativa è da riconoscere in toto al favoloso e dinamico comitato nazionale dei genitori delle allieve e degli allievi degli licei musicali italiani, sceso in campo dopo la scellerata nota del MIUR dello scorso maggio. Con tale nota ministeriale si è deciso (direi senza troppi ragionamenti e meditazioni)  il taglio della seconda ora di primo strumento negli istituti musicali italiani... 
Vi devo dire con assoluta sincerità che, facendo scorrere le immagini e i video che in queste ultime settimane hanno inondato di linfa vitale la pagina Facebook "Salviamo le Ore di Strumento -Sos Licei Musicali", mi si riempie il cuore... Cliccate nel link qui sotto e capirete perché: 


Centinaia di ragazze e ragazzi, piene/i di vita e Musica, hanno espresso un impareggiabile talento nel comunicare al "mondo" il loro disappunto verso una scelta assolutamente iniqua...


Qualcuno potrebbe prendere per "negativa" la considerazione che sto per scrivere... Scorrendo tutte quelle immagini, ferme o in movimento, ho faticato a riconoscere le mie allieve e i miei allievi...perché i loro volti, le loro movenze, il loro entusiasmo si confondeva con quelli degli altri coetanei di tutta Italia... Questo non significa omologazione...significa, semplicemente, spirito universale di appartenenza. 


Quelle ragazze e quei ragazzi di tutta Italia sono, sembrano, "uguali" perché vivono le stesse emozioni e le stesse passioni... Sono diversamente uguali e ugualmente diversi... Forse, voi che state leggendo, considerate negativo il fatto naturale che si compie ogni anno nei nostri giardini e nelle nostre colline, il "miracolo" delle piante che germogliano negli stessi giorni, si tingono di verde nello stesso momento e in ogni luogo? Direi di no...perché il loro evolversi in ogni stagione fa parte del naturale svolgersi delle "cose" di questo mondo... 


Nessuno di quegli alberi ha l'orologio o il calendario...quelle piante fanno parte di un modo di essere della vita del nostro pianeta... Le nostre ragazze e i nostri ragazzi sono "uguali" semplicemente perché sono immerse/i profondamente in quel mondo di suoni e silenzi che è la Musica. Questo è il "miracolo" di questi giorni...un esercito di giovani persone, future interpreti della vita sociale, civile, artistica...umana (che mi auguro sarà migliore di quella che stiamo per lasciargli noi della generazione precedente) riunite idealmente in un unico concerto, nonostante le centinaia di chilometri di distanza...


Solo gli artisti sanno raggiungere certi risultati...e le nostre ragazze e i nostri ragazzi, indubbiamente, lo sono...sin dalla tenera età...sin dalla nascita...
Insegno nelle scuole italiane da venticinque anni... Ho insegnato in vari conservatori e in tanti licei...ho insegnato quasi sempre Musica e, per un certo periodo, storia dell'arte... In questi venticinque anni ho sempre rivolto la stessa domanda alle ragazze e ai ragazzi del primo anno: "come mai hai scelto questo liceo?" Una buona percentuale (si fa per dire) di studentesse e di studenti, dei licei classico, linguistico, delle scienze umane, artistico (in questo caso un po' meno), ha sempre dato risposte evasive quanto disarmanti: "perché si è iscritta anche la mia amica", "perché non sapevo cos'altro fare", "perché la scuola è vicina a casa"...


Ovviamente molte/i hanno anche dato risposte pertinenti e indicatrici di scelta ponderata e "ispirata"... Solo  al liceo musicale ho ottenuto il 100% delle risposte "giuste"... All'unanimità le ragazze e i ragazzi neo-iscritte/i hanno sempre risposto così: "perché voglio fare la/il musicista!"


Ecco la forza della Musica, del sacro fuoco...della verità!

Ecco perché il Flash Mob di venerdì è stato così bello... Trovo la stessa determinazione e sicurezza anche nei genitori di questi giovani musicisti... Sono diversi da quelli che ho incontrato nei vent'anni di insegnamento precedenti il mio arrivo al liceo musicale...sono più motivati, determinati...convinti e combattivi...e lo potete constatare ogni giorno sulla pagina Facebook che vi ho indicato più sopra...
Ma torniamo alle nostre allieve e ai nostri allievi...


Queste ragazze e questi ragazzi, da nord a sud, da ovest a est, ci stanno dando una grande lezione di vita... Venerdì hanno indossato la loro "uniforme", una maglia bianca con una serie infinita di hashtag, e sono scese/i nelle loro piazze dandosi idealmente la mano tra le note di infinite melodie e armonie... Sì, signora, non ho usato appositamente il termine "divisa" perché la divisa, secondo me, divide...l'uniforme no...


Di sicuro le ragazze e i ragazzi del Flash Mob venerdì non erano divise/i...erano unite/i... Non uniformate/i ma fuse/i e confuse/i tra gli occhi attoniti della gente che si è trovata per caso a camminare in quel bellissimo sentiero di note...
Essendo ottimista di nascita mi trovo a essere molto fiducioso nei confronti della sentenza che il TAR andrà a pronunciare il 10 ottobre in merito alla questione del taglio della seconda ora di primo strumento...


Al di là del risultato rivolgo in questa pagina un appello...e lo indirizzo ai meravigliosi genitori delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi, alle studentesse e agli studenti di tutti i licei musicali italiani, alle colleghe e ai colleghi di ogni città... Non facciamo finire questa catena umana e sonora meravigliosa... Facciamo in modo che la pagina "Salviamo le Ore di Strumento - Sos licei musicali" sia sempre attiva, diventi un luogo (o un non luogo) in cui si potranno progettare scambi di concerti tra le diverse realtà, condivisione di progetti e di esperienze... La Musica unisce e, uniti, si vince...sempre...


Buonissima giornata a tutte/i...

mercoledì 4 ottobre 2017

04/10/2017... Mercoledì sera... FLASH MOB, APERISUONO e TULLIO DE PISCOPO...il Liceo Musicale Vola...

Buon pomeriggio...

Dopo il concerto di venerdì scorso ci aspetta una fine settimana davvero intenso...
Parlo, ovviamente, delle ragazze e dei ragazzi del Liceo Musicale...
Tra venerdì pomeriggio e sabato mattina capiteranno ben tre eventi importanti...
La cosa più bella è che, in tutti e tre i momenti musicali (e scusate il riferimento involontario ai "piccoli" capolavori di Schubert), saranno coinvolti gli studenti di tutte e quattro le classi...
Ecco di cosa si tratta:

1) Flash Mob #noivelesuoniamo
2) Aperisuono al For Al di Alessandria
3) Visita di Tullio De Piscopo al nostro liceo

1) Flash Mob #noivelesuoniamo

Partiamo dal primo evento, il più significativo... Ormai voi che leggete sapete tutto della pacifica protesta a livello nazionale che i licei musicali italiani hanno posto in essere da mesi contro il taglio ministeriale della seconda ora di primo strumento.
Nel mese di maggio, infatti, una Nota del MIUR ha dimezzato le ore dello strumento principale nei licei musicali, operazione perlomeno bislacca, se consideriamo che le ragazze e i ragazzi che si iscrivono  al corso di studi musicali liceale dovrebbero/vorrebbero fare le musiciste e i musicisti di professione.
Dopo l'infausta nota (decisamente "stonata", per restare in tema) si è attivato un comitato nazionale dei genitori degli studenti dei licei musicali italiani che hanno presentato ricorso al TAR del Lazio. Lo stesso ha fatto ANIEF. Il Tar ha accolto il ricorso e ha sospeso la nota sino alla successiva udienza del 10 ottobre. Il MIUR, a sua volta, è ricorso al Consiglio di Stato che ha annullato la sospensione della nota ministeriale.
A questo punto studenti e genitori si sono mobilitati e hanno organizzato per il giorno 6 ottobre (venerdì) un Flash Mob nazionale in tutte le città italiane in cui esiste il liceo musicale. La pagina Facebook del comitato dei genitori “Salviamo le ore di strumento musicale – SOS licei” si è riempita di video di studenti, insegnanti e genitori, tutti impegnati pacificamente a protestare in Musica contro il taglio iniquo.  Noi abbiamo partecipato con tre video: il brano appositamente scritto da me "Provate a rinsavire, se vi riesce" (realizzato dal coro della classe terza), un brano orchestrale del concerto dello scorso venerdì, con il pubblico numeroso e prestigioso dell'aula magna dell'Università del Piemonte orientale (magnifico rettore e sindaci di Alessandria, Novara e Vercelli in testa) che ha alzato in aria decine di cartelli con gli hashtag della protesta, e il bellissimo video di Antonio Coscia, allievo della classe quarta. Visitate la pagina:


Potrete vedere decine di video provenienti da ogni parte d'Italia e potrete approfondire meglio il nostro problema.
In attesa della sentenza del TAR del 10 ottobre, venerdì 6, dalle ore 17:00 alle ore 17:30, in ogni piazza italiana delle città in cui esiste il liceo musicale, studenti, insegnanti e genitori metteranno in atto un Flash Mob a più voci...


Ecco la mappa delle manifestazioni...





Noi del Liceo "Saluzzo - Plana" saremo in Piazzetta della Lega. CHIEDIAMO A CHIUNQUE POSSA DI INTERVENIRE...
Per noi è importante mettere in atto un'azione che abbia una grande partecipazione di persone... Mi auguro davvero che tra le intervenute e gli intervenuti ci siano anche tante persone "estranee" al nostro liceo ma "vicine" al nostro problema e alla Musica...
L'appuntamento è, quindi, per le 17:00 e sino alle 17:30... Noi saremo in loco un po' prima, giusto per coordinare i movimenti... Verranno effettuate riprese dell'evento...

2) Aperisuono al For Al di Alessandria


Appena concluso il Flash Mob, alcune ragazze e alcuni ragazzi del Liceo Musicale di Alessandria correranno al For Al della città... Molte/i di voi conoscono l'importante agenzia educativa, presente anche a Novi Ligure, Valenza e Casale Monferrato. In quest'ultima città abbiamo lavorato tanto insieme, ovviamente nei vent'anni di mia attività didattica in quella splendida città. Il For Al ha, nella sua offerta formativa, anche il corso di tecnici del suono... Venerdì pomeriggio, a partire dalle 17:30 (noi arriveremo un po' dopo), ci sarà una dimostrazione di Gianfranco Leporati, grandissimo tecnico e amico, che illustrerà le nuove tecnologie musicali finalizzate alla registrazione sonora Wireless. Alcune nostre studentesse e alcuni nostri studenti faranno da "cavie" musicali con i loro strumenti... Ovviamente siete TUTTE/I invitate/i!


3) Visita di Tullio De Piscopo al nostro liceo...



La mattina successiva, il sabato, alle ore 12:00, giungerà nel nostro liceo il grandissimo batterista e percussionista Tullio De Piscopo... Di questa presenza così autorevole nella nostra scuola dobbiamo ringraziare Franco Taulino, collega e amico... Il batterista partenopeo terrà la sera prima un concerto a Novi Ligure con i Beggar's Farm. Il giorno dopo, approfittando della disponibilità dell'artista, lo incontreremo... Sarà certamente uno scambio interessante e decisamente vivace... Speriamo di riuscire a suonare con lui e di fargli fare una dichiarazione in favore del ripristino della seconda ora di strumento principale nei Licei Musicali del nostro volubile paese...
Ho scritto abbastanza...utilizzo però ancora qualche parola per tornare a invitare tutte/i voi al nostro FLASH MOB...aiutateci a difendere i nostri sacrosanti diritti...

Buonissima serata...



lunedì 2 ottobre 2017

02/10/2017... Lunedì mattina... Che giorni...che cuori...

Buon giorno...

Dovrei raccontarvi del bellissimo concerto dell'Orchestra del Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" di Alessandria nell'aula magna dell'Università del Piemonte orientale "Amedeo Avogadro", nell'ambito nella dodicesima "notte europea del ricercatore"...lo farò nei prossimi giorni...anche perché ho parecchie cose da dirvi  a proposito del nostro bellissimo istituto, delle sue ragazze e dei suoi ragazzi...cose che capiteranno questa settimana...
Faccio un salto in avanti...al giorno dopo...la mattina...
All'alba la giornata prometteva bene...il sole sembrava garantire un colpo di coda di un'estate davvero dura a morire...


Il sole incontrato alla partenza del mio viaggio è sparito quasi subito, lasciando uno spazio immenso a nuvole decisamente autunnali, estese da Acqui Terme a Casale Monferrato...meta del mio viaggio...
Strano davvero tornare a fare quel viaggio lungo più di settanta chilometri...
Quella strada l'ho percorsa per vent'anni...dal 1995 a due anni fa...anno della mia definitivamente partenza per altri lidi e nidi...
Perché ci sono andato?
Perché sabato 30 settembre la mia ex scuola, il "Lanza" (dovrei dire il "Balbo" ma, per questa volta parlerò soprattutto del "Lanza"), ha organizzato bellissimi festeggiamenti per il venticinquesimo anniversario della nascita del suo liceo linguistico... Con le ragazze e i ragazzi di quell'indirizzo, con quelle/i del mio (il socio-psico-pedagogico, le scienze sociali e le scienze umane) e, molto dopo, con le ragazze e i ragazzi del  liceo classico, ho costruito, in quei favolosi vent'anni, circa quaranta spettacoli. 
Testi comici, ironici, spensierati, seri, impegnati e, ancora, cortometraggi...concerti...
Potrei quasi dire (e nessuno si offenda) che il "Lanza" dei tempi d'oro è stato l'antesignano non tanto del liceo musicale ma del coreutico...
Ecco...due giorni fa sono tornato nella "mia" scuola per questo...per testimoniare l'anima "artistica" di una buonissima scuola che ha dato meravigliosi "frutti" in cinque lustri di attività didattica seria e puntuale...
Sono arrivato a Casale e ho incontrato, per primo, Federico, ai tempi studente un po' distratto ma brillante...oggi politico navigato e capace...




Il tempo di un abbraccio e ci siamo trovati, insieme, all'auditorium "San Filippo", altro posto del cuore nel quale ho tanto suonato, recitato, riso, pianto... In quel luogo sono già tornato più volte anche con il mio "presente", le ragazze e i ragazzi del Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" di Alessandria...
Al San Filippo si è svolta la parte più istituzionale della giornata, farcita di importantissime personalità del monto religioso e civile...






Lì ho suonato alcuni brani del mio repertorio, nati proprio a Casale...in quegli anni di grandi emozioni...



Alla fine della mia esibizione, sono "fuggito" dall'auditorium mentre il pubblico accompagnava i miei passi veloci con un applauso davvero corroborante... Mi aspettava il Lanza...il suo cortile, le sue aule...la sua gente...mi aspettavano loro...le POKER SINGERS... Alessia Antonacci, Xhina Hilviu e Valentina Anzalone... Dovrei scrivere migliaia di parole per raccontarvi tutto quello che abbiamo vissuto insieme in anni di attività teatrale e musicale... Non lo farò...vi invito, invece, a "girovagare" per il mio canale YouTube alla ricerca delle loro esibizioni... Le parole non potrebbero raccontare meglio...
Sabato abbiamo vissuto emozioni straordinarie... Di nuovo insieme...dopo tanti anni...e...nella nostra "EX" aula di Musica, ora diventata una "normale" aula di scuola... Sostanzialmente è rimasta la stessa...se escludiamo l'assenza di quel "magnetismo" incredibile che volteggiava tra le pareti e le note che le decoravano...
In quell'aula, sabato, abbiamo velocemente ripassato alcuni brani del nostro repertorio... 





Non abbiamo dovuto provare a lungo... Ci conosciamo come le nostre tasche...parliamo lo stesso linguaggio senza usare parole...




Poco dopo...eccoci lì...pronti a salire sul palcoscenico del nostro cortile...


Lo spettacolo è quindi iniziato...e le emozioni hanno cominciato a volare...
Abbracci...



...L'immancabile "Merda merda merda!"




Sul palcoscenico Claudio e Selena...allievi di quegli esordi teatrali di fine secondo millennio...


...un incrocio di "vecchie glorie" e "nuove leve"...ragazze e ragazzi davvero talentuose/i che confermano, ancora una volta, la vocazione artistica del "Lanza"...




...che bellissimo tuffo nei ricordi più belli di quei decenni!



Della performance delle "Poker Singers & Fish" non ho fotografie...potrete ascoltare, però, le loro splendide evoluzioni vocali nei video pubblicati nella mia pagina ufficiale di Facebook!


Quel cortile, pieno di gente...di ieri e di oggi, mi ha riempito il cuore...





...Sabato c'erano anche Elena e Martina...neo-diplomate al liceo Classico "Balbo"... Un'altra generazione, l'ultima, dei nostri spettacoli teatrali...favolose ballerine che hanno arricchito le nostre performance...  Anche loro, oggi, fanno parte del passato...pur recente... 
Come gli anelli di un tronco di un albero, le diverse generazioni di studenti si sistemano intorno ai nostri ricordi in un abbraccio senza tempo...



Alla fine della bella festa sono tornato a casa... 
Che sensazione ho provato?
Strana...
Questa volta non ero triste come le altre volte...malinconico sì...triste no... Ho visto tante persone a cui voglio un mare di bene...so che le rivedrò...prima o poi...in qualche altra circostanza...casalese e non...
...Per la prima volta, però, ho lasciato Casale Monferrato con la consapevolezza che in quella bellissima città il mio compito è davvero finito...il mio orizzonte ora è altrove...con le ragazze e i ragazzi del liceo musicale di Alessandria...pronto a vivere di nuovo esperienze da raccontare a chi le vorrà ascoltare...
Un ringraziamento particolare al dirigente Riccardo Calvo e alle professoresse, colleghe e amiche, Lella Gaviati e Patrizia Massa.

Buonissima giornata...