Care lettrici e lettori fedeli, il conteggio di Net-parade,ogni mese, parte da zero. E' mia intenzione posizionare il mio BLOG nel punto più alto possibile delle classifiche. Per farlo ho bisogno del vostro aiuto. Cliccate sul banner qui sopra. Non occorrono dati personali, basta cliccare su "sì, confermo il voto"...SI PUO' FARE OGNI ORA! GRAZIE!

lunedì 22 dicembre 2014

22/12/2014 Lunedì mattino... PENSIERI SERI... Immagini...

Buon giorno...


Ieri vo postato questa fotografia... Chi sabato sera era presente, alla Cibrario Libreria Illustrata di Acqui Terme, all'inaugurazione della mostra di Ivano A. Antonazzo "IELUI, Immagini per il Musical", sa di cosa parlo...


Cosa dire? C'è tanto per me da scrivere... Ho un sacco di pensieri che ruotano nella mia testa... Una testa che si agita...spinta dal cuore...
IELUI...siamo ancora lì...a girare intorno a quel nome strano...
IELUI è una parola che non esiste "in natura"... 
Meglio dire che non esisteva...
Un bel giorno è nata e oggi mi sembra davvero una della famiglia...
IELUI è magica...e fa nascere cose...
La mostra di Ivano ne è un esempio...
Sapete...sono stato così felice di vedere Ivano, il mio amico fraterno, appendere quei pezzi del "nostro mondo"...




Tutti i nostri mesi di fatica, mia e di Ivano, prendevano forma su quella parete rossa della Libreria Cibrario...



Mesi di notti insonni...passate a progettare un sogno... 
Si può progettare un sogno?
Sì... La nostra vita può essere una "fabbrica di sogni"... Io e Ivano ne abbiamo progettato e realizzato uno enorme: creare arte, alta, con i nostri mezzi: la Musica e le Immagini...
Con noi un esercito di amici che hanno fatto cantare, ballare, suonare il nostro sogno...



Quelle amiche e quegli amici sabato sera sono tornati per festeggiare Ivano e le sue storie di carta...
Se penso a quell'ormai lontano 1999... Allora avevo scritto i primi passi musicali su uno spartito ancora vuoto. Settecento pagine di partitura si sarebbero snocciolate in quattro anni di lavoro... Poi il debutto nel 2004... Con il primo "miracolo"...
Dopo dieci anni il secondo!
E questa volta Ivano lo ha fatto volare in alto questo IELUI... Perché ha dato i volti, i corpi e i sentimenti a quello che già volava "immateriale" nell'aria... 



E ora quei "pezzi" di mondo sono diventati una mostra... Bellissima...calda...colorata...anche se ogni pezzo di quel puzzle fantastico è, rigorosamente, in bianco e nero!


E' stata una bella festa quella di sabato... Eravamo in tanti! Fermati da scatti di macchine fotografiche voraci...


Ancora una volta, io e Ivano, eravamo lì...fianco a fianco...a goderci quel meritato momento di gioia...


Grazie, Piero! Con le tue fotografie ci hai regalato momenti fantastici ed eterni...



Momenti che rimarranno per sempre...
Quelle notti insonni...quelle preoccupazioni che ci hanno strappato lo stomaco sono passate...
Ora ci meritiamo la giusta ricompensa...





Dove ci porterà tutto questo? 
Chi può dirlo?
E perché bisogna saperlo proprio ora?
Guardo lo sguardo competente e, al tempo stesso, ingenuo di Ivano...uno sguardo che accomuna tutti i geni...un po' grandi...un po' bambini...


... Quel sorriso compiaciuto mi dice, senza equivoci, che siamo nel giusto, io e Ivano...
Quel sorriso mi consola...
Sì...possiamo andare avanti...


Mi piace chiudere il POST con le parole, bellissime, di Piero che ieri, nei COMMENTI, ci ha regalato dei pensieri molto profondi...

Immaginando.... immagini. Ieri si parlava di immagini, quelle di Ivano, belle ed evocative. Ivano sa "creare" immagini, al contrario della fotografia, che pur mi piace ad appassiona, ma la fotografia non può creare nulla, ha sempre bisogno di un soggetto esterno che vive di vita propria (provate infatti se vi riesca di fotografare il nulla!) in questo è un arte minore rispetto ad esempio la pittura o la grafica, che Ivano, con tanta capacità, pratica. Ivano è tuo amico Enrico, ieri dicevate di essere diversi, è vero, lo siete come approccio, come modi, irruento uno e pacato l'altro, però ad esempio in una cosa siete uguali: Enrico compone musica, e quindi compie un un atto creativo, prima quella musica non c'era, ora c'è; Ivano crea immagini, prima non c'erano, ora esistono. Da qua ricominciano le differenze, la musica di Enrico si ferma con l'ultima nota, suonata o cantata, per tornare in vita ha bisogno di un atto volontario che la richiami, invece le immagini di Ivano rimangono per essere viste dall'occhio che si imbatta su di loro, quindi anche senza un'espressa volontà di scelta. Cosa è superiore, la musica o le immagini? non lo so, non è solo il mezzo espressivo è questione di catturare l'anima, anzi, come qualcuno dice, è questione di "carezzarti l'anima". 


Buona giornata...

domenica 21 dicembre 2014

21/12/2014 Domenica sera... Saluto serale...

Buona sera...

Domenica sera... Week End finito... Non per me... Tra poco suonerò a Monza in un contesto molto particolare... Terrò un concerto privato, nello stile dell'Hausmusik ottocentesca...un pianoforte...un musicista...tanta gente pronta ad ascoltarli...
Sono molto curioso di vedere come sarà! Ci saranno tante persone importanti...competenti... Vi dirò...compatibilmente con i problemi di privacy...
Nel frattempo, vado a postare velocemente la soluzione all'indovinello di ieri... Questa era la domanda...

A cosa servono, in teatro, i suggeritori?

La risposta, demenziale, è questa:

A NON FAR DIRE DELLE VACCATE AGLI AT-TORI!

E ora propongo quello nuovo... Farò questo...pessimo...un po' musicale un po' geografico...un po' tematico...

Eccolo...

Qual è lo strumento più usato nella città dove suonerò questa sera?

Pessimo... Va beh...scusatemi...vado un po' di fretta...anche se c'è una nebbia tremenda!!!!!



Buona notte... A domani...

22/12/2014 Domenica pomeriggio... Prima di partire...

Buon pomeriggio...



Tra non molto partirò per un concerto "privato" a Monza.... Saremo in  mezzo a gente molto importante...io e un pianoforte... Faremo Musica insieme...
Non so quanto possa scrivere di questo evento...quindi glisso in attesa di sapere se potrò parlarne nei prossimi giorni...
A questo punto mi ricordo che è quasi Natale...


Come voi sapete non ho lo spirito molto festoso in questo periodo... Dunque, per non disattendere coloro che invece, e legittimamente, hanno voglia di luci e festa, ho deciso di postare due LINK di altrettanti SPOT che, a parer mio, sono davvero belli e intensi...
Li trovo anche in sintonia con il mio IELUI...con l'amore...con i cuori...
Ve li regalo...
Molte/i di voi li conosceranno già... Altri, forse, no... Guardateli...vi commuoveranno...







Buon pomeriggio... A questa sera...

21/12/2014 Domenica mattina... IMMAGINANDO... Per gli occhi...

Buon giorno...


Oggi è domenica... Bene... è festa! Una festa che precede i giorni più luminosi... Avrete tempo per festeggiare e riposarvi...quindi oggi vi faccio "lavorare"... Come? Ma, SIGNORA, lei lo sa benissimo come faccio! Vi propongo un bell'"Immaginando"... Per farlo mi serve una fotografia...
Eccola!


Dunque...
Dunque cosa, signora?
Ma, scusi, non è la prima volta che mi legge, giusto? Allora dovrebbe sapere che quando pubblico un "immaginando", con tanto di fotografia, questo si riferisce ai vostri pensieri... E questi, badi bene, non devono per forza assomigliare ai miei, ricalcarli... Ognuno di noi ha una testa e un cuore... Ognuno di noi, allora, li usi indipendentemente...
Questa immagine, a chi era presente ieri dove mi trovavo io, può dire qualcosa... Agli altri, intendo quelli che non c'erano, può dirne altre...
Guardate...non mi offendo se mi scriverete: "scusi, caro Pesce, ma a me non viene in mente proprio un bel niente!"
Non è detto, infatti, che a tutti salti per forza fuori qualcosa da dire!
E poi...lo sapete...non è assolutamente detto che, qualora vi venisse in mente qualcosa, abbiate voglia di scriverla in queste pagine...
L'"Immaginando" è bello per questo...può far nascere pensieri che si limitano a volteggiare nell'aria senza che altri riescano a farli propri...
Un "Immaginando" si riesce a intrappolare solo scrivendolo...altrimenti rimane "libero"...e forse questo è un bene...

Dunque...fate ciò che volete... Pensate se avrete voglia ed energia... In ogni caso...amici...felici...come prima...

Buona giornata...





sabato 20 dicembre 2014

20/12/2014 Sabato sera... Saluto serale...

Buona sera...

Eccoci qui... Abbiamo appena terminato l'inaugurazione della mostra di Ivano A. Antonazzo dedicata ai visuals di IELUI... E' stato un bel momento... Sì... Bello davvero...
Sono sempre più felice di aver fatto nascere un'opera come questa... Perché ogni giorno, dalle sue note, esce qualcosa di nuovo...
IELUI è magica!
Ad ogni modo... Non è mattino... Queste cose si scrivono nel primo  POST del giorno...
A quest'ora, invece, si deve dare la soluzione all'indovinello di ieri... Questa era la domanda...

Come vengono definiti quegli androidi che hanno voglia di proporre più sere il loro spettacolo?

Non mi pare ci siano state soluzioni... Ecco, allora, la mia...

REPLICANTI!

Beh...dai...non male... Per questa sera farò questo... Lo faccio ancora tematico...

A cosa servono, in teatro, i suggeritori?

Detto questo, mi concedo una più che legittima sera con gli amici... 
Se voi fate lo stesso state attente/i! C'è una notevolissima nebbia... Schiaritevi le idee prima di mettervi in viaggio!




A domani...buona notte...

20/12/2014 Sabato pomeriggio... L'ascolto del sabato...

Buon pomeriggio...


L'ascolto del sabato, oggi pomeriggio, è dedicato a Ivano A. Antonazzo... Voi mi direte: "ma come si fa a dedicare un ascolto del sabato a un artista dell'immagine?"
Vi rispondo subito: Ivano A. Antonazzo ha accompagnato tantissime Musiche con le sue splendide animazioni... L'ultima, in ordine cronologico, è quella che vi posto in questo LINK... Si tratta della bella canzone natalizia "E' natale anche quest'anno", della Band genovese "La rosa tatuata"...fresco fresco di caricamento su YouTube... Sentite e, soprattutto, guardate che bella!!!!
I testi e la Musica sono di Giorgio Ravera, che è anche la voce e la chitarra acustica...
Il resto della BAND è composto da: 
Massimiliano di Fraia: Cajon, Percussioni, Glockenspiel
Andrea Manuelli: Pianoforte, Fisarmonica
Massimiliano Olivieri: Lap Steel
Nicola Bruno, Basso
Le immagini, come detto, sono di Ivano A. Antonazzo...


Ecco il sito del gruppo, decisamente interessante...


A questo punto posterò anche la mia "Ossesso"...


...e la mia "Le cose che non dico"...


Entrambe sono arricchite dai visuals di Ivano A. Antonazzo... 
Voi, a questo punto, mi chiederete ancora: "ma perché oggi la guida all'ascolto sul grandissimo artista dell'immagine"

La risposta è FACILISSIMA!
Ivano A. Antonazzo oggi inaugurerà la sua mostra sui lavori che hanno animato il mio IELUI!
Ecco la locandina!


Non potete perdere questo importante avvenimento...
Quindi... Venite tutti, alle 19:00 alla CIBRARIO LIBRERIA ILLUSTRATA, in Piazza della Bollente n. 18... Ad Acqui Terme... Proprio dietro al tempio dedicato alla nostra calda fonte termale...
Ci sarà Ivano...ci sarò io e tanti altri amici!!!!

A questa sera...

20/12/2014 Sabato mattino... PENSIERI SERI... Luci e...ombre...

Buon giorno...


Ieri mattina vi ho fatto immaginare con le luci di Natale... Eccole...


Cosa ne pensate?
Ogni anno che passa le luci per me sono sempre più buie... Non brillano...non fanno l'occhiolino...
Più s'invecchia più le luci diventano ombre...
Vorrei che il Natale quest'anno non arrivasse...o passasse velocemente...volasse via...trasportato dal battere d'ali delle rondini...


Ecco...in questo momento mi ci vorrebbe proprio la primavera... Giornate più lunghe...un tepore che scalda il cuore... Insomma...prospettive di vita...
Invece no...ovunque sono circondato dalle carole natalizie... 


Al supermercato...per le strade...e, quando viene buio, ecco che il "bombardamento" è completo: arriva dall'alto...dalle luci delle illuminazioni stradali...


Sono un po' egoista...credo...
Eh sì...lo so... Altri anni ho gioito per quel tripudio di "Merry Chirstmas and Happy New Year!"... Quanta gente soffriva a quel tempo?


Un mare... Eppure io non mi sono curato di quel pezzo di mondo che nella vertigine del Natale si fermava... 
Io mi facevo cullare da quel profumo di festa che si confondeva con quello delle cladarroste, dello zucchero filato e del croccante appena sfornato...
La vita è una giostra...


Ora tocca a me... Ora è il mio mondo che annaspa...cerca di non fermarsi ma, faticosamente, sopravvive ai terremoti che scuotono le mie vene...


...E loro?
...Loro mi guardano...
...silenziose e intermittenti...
...ambiziose e strafottenti...
...Brillano di luce propria...
...Una luce che non regge... 
...il tempo...
...Click...clack... Ora sono schegge...
...impazzite...fatte di niente...
...effimere...illusorie...
...ora no...
...sono luci spente...senza storie...
...Tic...Tac...sono accese un altro po'...
...Poi nulla... 
...Tutto torna a sparire...
...e tu ti senti morire...
...anche se sei nato da poco...
...anche se sei ancora in una culla...
...Click...clack... 
...lo chiamano cosmico, questo pessimismo...
...ed io, scettico...
...di fronte a una collana fatta di niente...
...un nulla asettico...
...incontro gente...
...mi dimentico di star vivendo...
...e mendico...
...un tozzo di colore...
...di calore...
...sincero...
..che renda questo strano Natale...
...più vero...


Buona giornata...