Care lettrici e lettori fedeli, il conteggio di Net-parade,ogni mese, parte da zero. E' mia intenzione posizionare il mio BLOG nel punto più alto possibile delle classifiche. Per farlo ho bisogno del vostro aiuto. Cliccate sul banner qui sopra. Non occorrono dati personali, basta cliccare su "sì, confermo il voto"...SI PUO' FARE OGNI ORA! GRAZIE!

lunedì 27 marzo 2017

27/03/2017... Lunedì mattina... Note sacre!

Buon giorno...



Nel POST di ieri mattina ho detto la mia a proposito della Musica eterna e di quella che dura una stagione...
Io non amo molto le etichette (anzi non le amo per nulla)... Per me la Musica si divide in sole due categorie: bella e brutta... Non mi importa che questa sia "colta", "incolta", "corta" e via discorrendo... 
Se la Musica è bella è bella, punto e basta...
Capita, però, che spesso gli uomini di chiesa si mettano a fare un po' troppo la punta sui programmi musicali da eseguirsi nei luoghi sacri...
Non fraintendetemi...hanno pure ragione... Non è che in chiesa si possa proprio fare ogni cosa...
Tuttavia...
Mi è capitato, anche in tempi recenti, di vedermi negato l'utilizzo di una chiesa, pur importante, per un evento che doveva ricordare un giovane musicista deceduto in verdissima età... Per celebrare degnamente il ricordo di uno di noi si era programmato un incontro di duecento giovanissimi musicisti... I teatri costano troppo...non potevamo quindi permetterci la somma per l'affitto. 
La chiesa, inoltre, rappresentava il luogo adatto per ricordare, con la Musica e la compartecipazione, un ragazzo strappato alla vita a vent'anni...
Il responsabile del luogo sacro non mi ha detto di no ma ha categoricamente intimato che tutti gli ensemble intervenuti avrebbero dovuto eseguire  Musica non solo classica ma sacra!
Ora...voi capirete che per dei ragazzi in età compresa tra gli 11 e i 16 anni diventa quanto meno improbabile poter vantare nel loro repertorio  un programma di Musica esclusivamente sacra...
Abbiamo dovuto cercare un altro luogo...
Alla fine ho pensato alcune cose:
1) Il responsabile della chiesa avrebbe, semmai, dovuto chiedere a ogni formazione di suonare MUSICA BELLA! Nella bellezza s'incontra sempre DIO!
2) Sono certo che, se avessi rivolto la stessa domanda a Papa Francesco, lui mi avrebbe detto subito SI!
3) Capisco, ora più che mai, perché molti giovani disertano la chiesa e le sue funzioni... I giovani non si sentono più accolti...badate...non da Dio...ma da chi ne fa (o cerca di farne) le veci!

Buona giornata...

domenica 26 marzo 2017

26/03/2017... Domenica mattina... Nota nell'ospizio

Buon giorno...



Eccomi qui...con il solito disegnino...
Sì, SIGNORA...lo so che non è mai lo stesso... Solito nel senso del consueto...
Prima o poi smetterò..promesso...
Ieri mattina ho salutato la vostra giornata con la nota nello spazio...questa mattina, la stessa nota è nell'ospizio...
Sì, SIGNORA...lo so che non è una visione molto felice...soprattutto la domenica mattina...
Può una nota trovarsi nell'ospizio?
Beh...la Musica, quella vera, quella bella, non invecchia... C'è tanta Musica plurisecolare che rimane giovane e meravigliosamente bella...perché è eterna...come tutte le cose belle dell'arte...
La Musica, quella con la "M" maiuscola non muore, non invecchia...non va all'ospizio...
E' la Musicaccia che ha vita breve...si estingue come la neve ai primi raggi di un sole ancora prematuro... Quella musica (noterete che non ho usato la "M") è la "roba" che si ascolta per radio ai nostri giorni... Canzoni che durano il tempo di una stagione...poi...PAF...più nulla... Si chiama "musica di consumo" proprio per questo... Provate a far ascoltare le canzoni di un anno fa alle vostre figlie e ai vostri figli...come minimo vi dicono frasi come: "ma cosa mi fai ascoltare? Quella musica è vecchia come il cucco!"
La Musica di Beethoven, Mozart, Chopin e tutta quella dei grandi pensatori dei suoni immensi, invece, è eterna...come un bel mobile di pregio di secoli fa...
Ecco...ora l'idea è più chiara...quella nota nell'ospizio appartiene al mondo fittizio della musica di consumo... In quei luoghi ideali, e "terminali", non troverete mai la Musica che volteggia da centinaia di anni nell'aria...sempre rinnovata dal loro stesso riproporsi anticamente nuovo...

Buonissima giornata... 

sabato 25 marzo 2017

25/03/2017... Sabato mattina... Una nota nello spazio...

Buon giorno...


Da quando ho raggiunto la consapevolezza di non essermi mai mosso dal mio mondo...da quando ho capito che il non mondo altro non era che una proiezione onirica della Musica, meravigliosa - quella di Chopin -, che stavo riscrivendo...ho imparato a leggere i sogni e i segni...
Ogni notte sogno Musica, suoni...altre volte sogno silenzi... Questi sono altri aspetti fondamentali nell'arte dei suoni... Le note non sarebbero così importanti se non fossero alternate a momenti di stasi, di silenzi...
Lo aveva capito molto bene John Cage che, nel 1952, scrisse la sua celeberrima composizione in  tre movimenti intitolata 4' 33"... Si tratta di un brano fatto solo di silenzi... L'esecutore, o gli esecutori (la partitura si può suonare, o non suonare, con qualsiasi strumento, anche con formazioni orchestrali), devono interpretare solo il più totale silenzio... Ci pensa l'ambiente a fornire i suoni, assolutamente aleatori agli ascoltatori...
Questa notte ho sognato una cosa simile... Ho sognato una sola nota, enorme...nello spazio... Ovviamente non era lo spazio tra un rigo e un altro del pentagramma bensì l'universo... Quella nota DO, o LA, se letta sopra, rispettivamente, sotto o sopra il rigo in chiave di violino (oppure un MI o un DO se lette in chiave di basso), in quel cielo nero e perso, ha assunto le sembianze di Saturno...
Intorno a lei un mare di stelle e corpi celesti e, soprattutto, un silenzio illuminante...
Nessun suono...neppure quello delle sfere...
Era bello stare immersi in quel limbo acustico fatto di suoni che si vedevano soltanto...
Le sveglie, drammaticamente terrestri (ne programmo ben cinque per il mattino) mi ha riportato nella più feroce realtà... Uscire da un sogno così silenzioso e più o meno come nascere per la seconda volta...uscire dal ventre materno, comodo, caldo, ovattato per trovarsi in mezzo a schiaffi di mani, di luci di temperature umane...
Gran bella cosa dormire...

Buonissima giornata....

venerdì 24 marzo 2017

24/03/2017... Venerdì mattina... Il diretto-RE!

Buon giorno...

Ancora un sogno...ancora un'immagine...ancora un disegno...
Nel sogno una nota poco nota diventava notabile grazie alle sue doti di direttrice d'orchestra... Forse sarebbe meglio dire che si trattava di un diretto-re poiché quella nota, ormai nota, era proprio un re...ma non un re con la corona...un re e basta...
Ora mi aspetto che qualche musicista intransigente mi dica: "in realtà anche la nota re può avere la corona...esiste, infatti, un segno apposito, il punto coronato, appunto, che serve all'uopo"...
Dopo questo appunto risponderò così: "embé?"
A me interessa solo che quel re, in modo più che diretto, sia diventato un diretto-re! Può una nota prevalere sulle altre e dirigerle in un flusso continuo di Musica?
La risposta è sì!
Ora mia aspetto che il solito musicista pedante, al pari della signora bisbetica che oggi, evidentemente, dorme (e meno male), mi dica: "come la risposta è SI?! Ma non era un re?"
Al solito musicista risponderò così: "embé?" La risposta è SI ma la nota è RE e fa tutto da sé...e chi fa da se fa per tre...re!
Insomma...
Il nostro direttore dirotta le note nella direzione a lui più congeniale...SI sente un RE essendolo di nome e di fatto ma si FA più in LA se la Musica glielo chiede, a costo di rimanere SOL...cosa che, ovviamente gli FA paura! Io gli DO coraggio ma MI sembra che mie parole lascino il tempo che trovano...anche perché la Musica che dirige è strumentale...e senza strumentalizzazioni varie!
Detto questo, constatato che questo POST è un po' POSTiccio e quantomeno POSTmoderno, mi levo dal pasticcio odierno e chiuderò baracca e burattini (ma poi...come si chiude un burattino?) e andrò al lavoro... Là troverò altri RE, altri SI...spero pochi NO!
O no?!
Buonissima giornata a tutte/i...

giovedì 23 marzo 2017

23/03/2017... Giovedì pomeriggio... La forza della Musica

Buon pomeriggio...


Questa mattina ho fatto riferimento a una cosa bella che ho visto ieri... 
Parlo, ovviamente, di Musica...
L'arte dei suoni compie sempre piccoli, grandi "miracoli"...
Credo che sia la forza vitale che è insita in ognuna delle sue note a scaturire energie sempre positive e nuove...
Questa mattina, con il mio (sempre orribile) disegnino, ho dato vita a quelle note immaginandole come animate, vive, in un mare fatto di linee e spazi...un pentagramma fluido, pronto a ricevere e dare Musica...
La Musica si riproduce, trova sempre terreno fertile per rinascere ed evolversi... Il nostro Liceo Musicale è la fucina ideale nella quale forgiare nuove opere e creare nuovi professionisti dei suoni "pensati"...
Ogni giorno, noi che abbiamo la fortuna di lavorarci, assistiamo ai grandi progressi tecnici e artistici delle nostre allieve e dei nostri allievi...
Ieri, però, c'è stato un fatto nuovo e bellissimo... Prima delle lezioni di tarda mattina mi sono recato nella sede centrale della mia scuola per elaborare, con il preside, il direttore amministrativo e il nostro consulente un importante progetto volto all'acquisizione di considerevoli contributi ministeriali da investire nel nostro Liceo Musicale...
Entrato nell'ufficio della dirigenza, ecco la sorpresa! Il Nostro preside, Prof. Roberto Grenna, sotto la supervisione meticolosa del collega e amico Franco Taulino, era intento a provare il suo nuovo strumento, un clarinetto...



Il preside mi ha spiegato che da quel momento avrebbe intrapreso lo studio di quello strumento.
Francamente trovo il fatto  straordinario e dal grande valore simbolico... Il nostro dirigente, persona sempre attenta ai problemi di ogni indirizzo di sua pertinenza, sta dimostrando ancora una volta di voler entrare sempre più concretamente nel nostro mondo... Un dirigente di un Liceo Musicale che conosca anche le problematiche di chi ogni giorno si confronta con la durissima pratica dello studio della Musica ha certamente una marcia in più... Il suo intento dimostra l'attaccamento alla scuola che dirige e ai suoi ragazzi e di questo noi tutti dobbiamo essere fieri...
Sono certo che il nostro preside otterrà anche nel campo musicale, al pari degli altri ambiti in cui si è cimentato in precedenza, grossi risultati...  Non ci resta, quindi, che invitarlo a suonare, prima possibile, nella nostra orchestra!


Allora...viva la Musica...viva chi la fa...chi l'ascolta...viva il nostro Liceo Musicale, dispensatore ogni giorno di grandi regali...

Buon pomeriggio...

23/03/2017... Giovedì mattina... Musica viva!

Buon giorno...


Il disegno di questa mattina mi è stato suggerito da un sogno notturno (anche perché di giorno non dormo mai!), suggerita da una cosa molto bella che ho visto ieri mattina e che vi racconterò nel pomeriggio...
Insomma...la cosa che ho visto ieri mattina mi ha fatto riflettere in maniera molto positiva...
Quella cosa (no, SIGNORA, non le dico cos'è...abbia pazienza...oggi lo scriverò!) mi ha dato ancora una volta conferma di come la Musica sia viva...viva e contagiosa...
La Musica si riproduce sempre...attecchisce ovunque...in ogni tempo...in ogni persona...
Da un giorno all'altro TAC ti contagia...come l'influenza... Solo che la Musica ti fa solo BENE! Tanto...
Ecco...questo pensiero mi ha accompagnato nella fase di addormentamento (che, peraltro, a me dura un secondo...passo dalla veglia al sonno nel tempo di un respiro)...così, questa notte, ho sognato un pentagramma, abitato da note apparentemente statiche...non c'era nessuno che le suonava...quindi erano inanimate... A un certo punto il pentagramma si è trasformato in un mare, in un fiume...in una di quelle giostre da luna park...in una scala mobile... Direi che era più un fiume, alla fine dei conti...perché quelle note, appena il pentagramma si è rianimato, hanno incominciato a prendere vita e si sono trasformate in tanti nuotatori...o forse è meglio chiamarle NOTAtori...o NOTAtrici...
Il risultato è stato una festa...
Sì...la Musica si muove...e muove gli animi...e muove il mondo...muove e commuove...
Perché la Musica è viva...e allora...VIVA LA MUSICA!

Buona giornata!

mercoledì 22 marzo 2017

22/03/2017... Mercoledì mattina... World Water Day!

Buon giorno...


Eh...beh...
Ogni giorno ci troviamo a dover festeggiare, più o meno forzatamente, la giornata di qualcosa...
Trecentosessantacinque giorni...trecentossesantacinque feste...
Quella di oggi, però, è davvero importante perché è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 per sensibilizzare l'opinione pubblica mondiale nei confronti del problema dell'acqua, problema che è sempre più planetario...
SIGNORA, non faccia la solita brontolona insensibile!!!! Lo sappiamo anche noi che l'Italia non  ha poi tutti questi problemi... Che poi non è vero!
Sono sempre più frequenti i periodi di siccità nel nostro paese...da nord a sud... Molto spesso, anche in inverno, non piove... La neve è diventata un miraggio persino in alcune zone montane... Quando piove, poi, spessissimo l'acqua dei fiumi diventa così letale da distruggere ogni cosa...
Diciamo, quindi, che l'Italia, come tutto il resto del mondo - anche in fatto di questioni idriche -, fa acqua da tutte le parti!
Consideriamo, inoltre, che tutti i problemi legati al nostro bene più prezioso dipendono dai nostri comportamenti scellerati: effetto serra, inquinamento, disboscamenti a oltranza, intossicazione dei mari con tonnellate di plastica (il Mediterraneo è il mare peggiore al mondo a questo proposito), costruzione di abitazioni e infrastrutture in zone idrogeologicamente non conformi...
Insomma...la giornata mondiale dell'acqua ha un senso...eccome!
Pensate che per produrre un kg di pasta servono 1900 litri d'acqua...per realizzare un paio di jeans UNDICIMILA!
L'Italia è uno dei primi paesi al mondo nella classifica di chi utilizza (e spreca) il numero individuale maggiore di metri cubi di acqua!
L'acqua è ormai considerata l'oro blu del pianeta... Presto sostituirà il petrolio nella classifica dei beni più preziosi dell'umanità.. Per lei si combatteranno guerre all'ultimo sangue...anzi...si stanno già combattendo...
Il nostro corpo è formato principalmente da acqua...come il nostro pianeta...capirete quindi perché oggi, come domani, dopodomani e in tutti i giorni a venire dovremo rivolgere un pensiero serio e impegnato nei confronti del nostro bene più grande... 
Se tutti lo faremo, forse, ci sarà qualche speranza in più per chi verrà dopo di noi...
...parola di...pesce...

Buonissima giornata...dell'acqua!